A panza piena si scrive meglio (ma si dorme peggio)

Ne scrivo così, un po’ per autobiografia, un po’ perché è stato divertente.

Ieri sera, con il buon Francesco e la buona Arianna siamo andati a mangiare da Re calamaro, una friggitoria di solo pesce che ha da poco aperto qui a Roma, esattamente in piazza delle Vaschette. I loschi figuri testé nominati c’erano già stati appena una settimana fa, impressionando financo il gestore con le loro gesta mangerecce, che pare avesse scommesso con un collega circa la possibilità che quegli avventori/idrovore finissero davvero tutto quello che avevano ordinato. I verbali riportano che hanno perso, ma di poco, e comunque con onore.

Ieri sera, pertanto, entrando nel locale si percepiva l’aria di sfida fra noi e loro; fra i nostri stomaci e le loro friggitrici; fra i nostri fegati e i loro olii per frittura. Fra i nostri… insomma, capito l’andazzo.

Abbiamo mangiato questo,

Sharks @ re calamaro

e siamo rimasti delusi dalla mancanza del dolce (fritto anch’esso), per l’assenza del quale il cordialissimo gestore s’è scusato a non finire.

Poi, insoddisfatti dell’assenza del dolce, ci siamo diretti dal pomposo Pompi, il bar che — dice lui — fa il «miglior tiramisù di Roma». Oh, un pacco: un tiramisù più che mediocre, fidatevi. Chi parla non ha mai assaggiato quello che fa la Stella.

Stamani, svegliandomi:

— Mi si era addormentato il braccio, stanotte.

— Pare che il fritto ti faccia male. Anzi che non t’è preso un infarto.

Per tutta risposta, pare che la prossima sfida sia con McDonald’s o Burger King. Vedremo.
Le iscrizioni, ovviamente, sono aperte a tutti i lettori del sitYno.

5 Responses to “A panza piena si scrive meglio (ma si dorme peggio)”

  1. Camillo says:

    Passerò certamente per un giro di riscaldamento, prima di affrontare un turno eliminatorio vero e proprio.. pare essere tutto ciò che la mia mente desidera ed il posto a cui il mio corpo non dovrebbe neanche avvicinarsi!

  2. neurobi says:

    A me la roba fritta non piace. Sa di unto e mai di quello che c'è dentro. Penso di essere uno dei pochi che odia le patatine da pub e che se gli portano altre fritture prima di mangiarle toglie la pastella fuori…

  3. Benvenuto a bordo: ti terremo informato dei nostri spostamenti ;)

    Sei di Roma, percaso?

  4. Buuuuuuuuuh.

    Rispettando i punti di vista diversi dal mio, eh. ;)

  5. neurobi says:

    Non posso farci niente, su certe cose sono strano. Te ne dico un'altra. Un giorno lessi che secondo un giornale inglese un cioccolatino è più stimolante di un bacio. Sono rimasto O_O per ore. Sai perché? Perché la cioccolata, pur piacendomi, la trovo veramente banale e poco stimolante. Nel senso che se entro in una pasticceria, ho sempre difficoltà a scegliere, salvo la prima cernita che è "scartare tutte le robe al cioccolato" :D

Leave a Reply